La struttura

Immersi nella Storia

Palazzo Lupardi Relais sorge all’interno di un caratteristico edificio cinquecentesco decorato con medaglioni contenenti ritratti di giuristi e mascheroni alle finestre. 

La facciata e gli spazi interni del terzo e quarto piano dell’edificio sono stati recentemente restaurati e rinnovati per ospitare le sei camere che oggi accolgono i nostri ospiti. Camere con uno stile autentico caratterizzate da soffitti d’epoca e pavimenti originali e dotate di tutti i comfort per garantire un soggiorno memorabile.

La struttura prende il nome dall’editore romano Bartolomeo Lupardi (1630-1706) che grazie ai proventi della sua attività acquistò e restaurò nel 1698 questo palazzo donandogli la sua caratteristica facciata che è giunta fino a noi.

Partendo da una piccola bottega di libri vicino a Piazza Navona sviluppo la sua attività editoriale sotto la protezione di Cristina di Svezia, pubblicando diversi libretti di opere teatrali, relazioni fino a lavorare per la stamperia camerale. 

Nel 1682 si ritirò a vita privata nella casa sita in Via del Governo Vecchio al 104 (prima via di Parione), dove ci troviamo oggi. 

Dopo la sua morte la casa fu donata Arciconfraternita delle Sacre Stimmate di Roma (di cui era membro), ricordata da una targa sovrapposta all'iscrizione sull’architrave del portone principale: "D BARTO NV LIBER". [DO(MV)S BARTHOL ... I  N° V LIBER] e tutt’oggi presente.